More Website Templates @ TemplateMonster.com - December 16, 2013!

Rafforzamento dei diritti delle donne nella Georgia del Ovest


Strengthening of women’s rights in Western Georgia Rafforzare i diritti di gruppi vulnerabili di donne e ragazze nella Georgia dell’Ovest ONG per Donne. Il fondo culturale-umanitario “Sukhumi” implementa questo progetto. Il donatore è un’organizzazione internazionale – Brot für die Welt – Evangelischer Entwicklunsdienst (Germany). E’ nella terza fase del progetto ed il periodo di svolgimento è 2014-2017. Il progetto prevede assistenza sociale per le vittime di violenza domestica, gruppi a rischio di violenza, sfollati, e donne e ragazze vulnerabili.

Women Support Centers – centri di supporto per donne – sono presenti in sei città delle regioni di Imereti e Samegrelo (Città: Kutaisi, Tskaltubo, Senaki, Poti, Khoni e il villaggio di Khurcha). I centri forniscono assistenza psicologica e giuridica, identificano casi di violenza e controllano con meccanismi di riferimento. I rappresentanti promuovono i problemi delle donne vulnerabili con coinvolgimento attivo a livello locale. Viene incoraggiata sopratutto la mobilitazione attiva della communità negli insediamenti di sfollati.

Attività di informazione e di formazione vengono promossi tra i giovani per proteggere i loro diritti e sviluppare competenze. I temi sono la gestione dei conflitti, master classes, attivismo civica. Vengono incoraggiate iniziative giovanili. Tramite questo progetto viene monitorata l’applicazione della legge sulla protezione dalla violenza e verranno preparate raccommandazioni e proposte.

Una parte importante del progetto è la creazione di nuove opportunità professionali e civiche per sfollati e giovani svantaggiati e il miglioramento della qualità dell’insegnamento e dell’ambiente all’asilo. In quest’ottica, sono stati attrezzati tre asili (dove studiano bambini sfollati e svantaggiati), 7 giovani hanno ricevuto computer e 4 giovani macchine da cucire.

Strengthening of women’s rights in Western Georgia Project results:
Come risultato del progetto, il livello di protezione dalla violenza domestica è migliorato nella regione. Il monitoraggio rivela che le donne sono più propense ad esprimersi ed a chiedere aiuto alle autorità pertinenti. 6 donne hanno ricevuto lo status di vittima di violenza e ricevono aiuti dallo stato. Il progetto collabora regolarmente con le autorità locali per organizzare l’agenda di genere. Diversi aspetti vengono supportato da fondi locali per creare l’ambiente adatto e programmi per le persone disabili. Si fornisce assistenza una-tantum alle vittime di violenza. Si aumenta l’accessibilità dell’istruzione all’asilo per quelle donne particolarmente vulnerabili.
6 gruppi per giovani sfollati e giovani svantaggiati vengono uniti alla rete che implementa iniziative per la protezione dell’ambiente e promuove i dirittti di gruppi vulnerabili. Grazie al progetto, il livello di inclusione sociale di sfollati e giovani svantaggiati delle periferie aumenta in modo significativo, e si riflette nei progetti implementati.
Il progetto viene arricchito periodicamente da contributi di varie organizzazioni. Altre organizzazioni internazionali di donatori sono interessati a sostenere le donne sfollate e svantaggiate. La nostra organizzazione si concentra su programmi di sviluppo a lungo termine.

Strengthening of women’s rights in Western Georgia
Beneficiari del progetto:
Gruppi di donne vulnerabili


Promotore del progetto:
Women Non-Governmental Organization. Cultural-Humanitarian Fund "Sukhumi" (ქალთა არასამთავრობო ორგანიზაცია, კულტურულ-ჰუმანიტარული ფონდი „სოხუმი“)

Luogo
Western Georgia: Kutaisi, Tskaltubo, Senaki, Khurcha, Poti, Khoni

Maggiori informazioni:
http://fundsokhumi.ge/




COSA DICONO

“Il progetto mi ha dato la possibilità di migliorare le mie capacità per il futuro. Questa è la motivazione per diventare più sicura e migliorare la mia autostima”
Ana Robakidze, 16 anni, beneficiaria del progetto Terjola

“Eliso, Ela, Mariami, Liza, Zauri, Beka – siamo contenti perchè abbiamo portato nuove opportunità nella vita di questi ragazzi allegri e motivati. Le vite dei giovani nelle zone rurali hanno bisogno di progetti che aggiungano interessi alle loro vite."
Lela Jalaghonia , project manager