More Website Templates @ TemplateMonster.com - December 16, 2013!

COSA SIGNIFICA PARLARE


English Access Microscholarship Programme “Ce que parler veut dire” è un progetto per sensibilizzare sugli stereotipi nella lingua, con l’aiuto dei concetti di Pierre Bourdieu. A tal fine, abbiamo usato differenti traduzioni in francese del romanzo di Mark Twain, “Le avventure di Huckleberry Finn”.

Questo progetto offre la possibilità di giocare, parlando e scrivendo, con diversi livelli di lingua per rendere consapevoli i giovani della traduzione e dar loro un’idea sul tema dei testi tradotti nel passato e l’uso dei vari modi di dire nella società. Nel romanzo di Mark Twain, il narratore, Huckleberry Finn, utilizza un tipo di linguaggio diverso a seconda del personaggio con cui interagisce. Con l’aiuto del concetto di habitus, un concetto sociologico e sociale, viene chiesto agli adolescenti di pensare a delle parole antiche e attuali che portano, nel nostro linguaggio, lo stereotipo di una società che soffre per una mancanza di trasparenza.

Giocando con i diversi livelli di linguaggio e il modo in cui questi sono influenzati dalla cultura ed il contesto sociale, i workshop di scrittura e teatro richiamano gli adolescenti ad una consapevolezza del significato politico della parola, in un quadro non-stigmatizzante, tramite lo sviluppo di immaginazione e creatività. English Access Microscholarship Programme - Exhibition and meeting with the photographer Sandra Calligaro



Beneficiari del progetto:
Il progetto è rivolto a tutti, principalmente ai bambini ed agli adolescenti.

Promotore del progetto:
Compagnie Peanuts; dalla sua creazione nel 2007 all’esplorazione dei meccanismi della violenza attraverso giochi teatrali e di scrittura, a attraverso progetti culturali.
Luogo
Bouches-du-Rhône

Maggiori informazioni:
www.compagnie-peanuts.com



COSA DICONO

“Il nostro metodo mette insieme un risveglio artistico verso la letteratura, la scrittura e il teatro, e una consapevolezza delle dinamiche dei rapporti sociali ed umani (violenza, discriminazione, ricordi, codici e standard sociali). E‘ una dinamica ricca che può essere portata in una grande varietà di luoghi e gruppi target.”
Emilie Martinez, attore e direttore


“La diversità dei beneficiari (bambini, famiglie, adolescenti, ed anziani) ci permette di raccogliere le parole che abbracciano la complessità della realtà di oggi e che stimolano nuove creazioni. Noi cerchiamo di svelare esperienze ed impressioni che sono ancoratie nella vita di tutti i giorni e che possono permettere all’individuo di identificarsi.”
Magdi Réjichi, attore e direttore